Servizio Assistenza Domiciliare

Comune di Palermo e Santa Cristina Gela

 

La CAPP Cooperativa Sociale in data 24 settembre 2018, ha sottoscritto un Patto di Accreditamento con il Comune di Palermo per l’erogazione di prestazioni di Assistenza Domiciliare in favore di persone con disabilità, anziani e fragili nel Distretto socio sanitario 42 della Regione Sicilia.

Il servizio è rivolto a persone con disabilità fisica e psichica o sensoriale, anziani non autosufficienti, nonché ai soggetti affetti da patologie croniche stabilizzate, non autosufficienti,

ai pazienti affetti da patologie acute o riacutizzate, temporaneamente invalidanti e ai pazienti inguaribili in fase terminale che non rispondono a trattamenti specifici e a pazienti critici e speciali, ai soggetti affetti da demenza Alzheimer negli stadi III, IV,V e VI della GDS. Tali soggetti necessitano di assistenza continuativa, caratterizzata dalla presa in carico globale, attraverso un complesso di prestazioni socio-assistenziali e sanitarie.

Con Accordo integrativo al Patto di accreditamento, il Comune di Palermo - Area della Cittadinanza Solidale, Servizio Persone don Disabilità, Anziani e Fragili - Affida alla CAPP l’attivazione di Assistenza Domiciliare Anziani.

Il servizio è rivolto ad anziani ultra sessantacinquenni, parzialmente autosufficienti o a rischio di perdita dell’autosufficienza, privi di adeguato supporto familiare che non necessitano di prestazioni sanitarie domiciliari, ma che richiedono un supporto di natura socio-assistenziale per lo svolgimento di alcune funzioni della vita quotidiana con l’obiettivo di favorire il mantenimento del più alto livello possibile di autonomia delle persone, costruendo insieme a loro percorsi che diano risposta ai bisogni assistenziali e che favoriscano la socializzazione attraverso il mantenimento ed il rafforzamento delle relazioni familiari e sociali.

Ogni azione è stabilita da un’Equipe (Assistente Sociale Coordinatore; OSA/OSS; Ausiliare) che sulla base del Progetto Assistenziale Individualizzato, agisce sulla situazione di disagio coinvolgendo la famiglia e la comunità in un’ottica di rete.

 

 

Il Servizio prevede:

• Presa in carico globale dell’utente e della famiglia e cura della relazione d’aiuto;

• Attività di informazione e orientamento sulle risorse del territorio e aiuto per l’accesso appropriato ai Servizi;

• Raccordo costante con il Servizio Sociale Territoriale del Comune, con il Medico di Medicina Generale e con le risorse del territorio;

• Aiuto all’igiene personale ed al governo dell’alloggio, nella preparazione ed assunzione dei pasti e nella gestione delle attività quotidiane all’interno ed all’esterno dell’abitazione;

• Attività di stimolo al mantenimento delle capacità psicofisiche, cognitive e relazionali;

• Pulizia dell’alloggio;

• Disbrigo pratiche, commissioni esterne e accompagnamento

dell’utente, se occorre, fuori dalla sua abitazione con il mezzo

di trasporto dell’Ente.

Informazioni aggiuntive